fbpx

Chirurgia ossea ricostruttiva parodontale

Sbiancamento denti
11 June 2019
dentista-bambini
Carie della prima infanzia: conoscerla per combatterla!
9 October 2019
Mostra

Chirurgia ossea ricostruttiva parodontale

Intervento-di-chirurgia-rigenerativa-pre-e-dopo

Il parodonto (peri = intorno, odontos = dente) è l’organo di supporto dei denti. È composto da quattro tessuti principali: il complesso gengivale, il legamento parodontale, il cemento radicolare, l’osso alveolare. La funzione principale del parodonto è garantire l’attacco del dente al tessuto osseo di mascella e mandibola.

Come è ben noto, la malattia parodontale (“Piorrea”) produce perdita dei tessuti molli e dei tessuti duri di supporto dei denti, alterando talvolta anche in modo importante la funzione masticatoria e l’estetica del paziente.

Nello specifico, la Chirurgia parodontale ricostruttiva mira ad ottenere una guarigione con completo recupero funzionale ed estetico dei tessuti che la malattia parodontale ha gravemente distrutto, migliorando la prognosi e consentendo una minor perdita di denti a lungo termine. La terapia parodontale rigenerativa si occupa dei difetti ossei molto profondi e stretti (i cosiddetti “difetti infraossei”).

Esistono differenti procedure chirurgiche: una delle più affidabili ed efficaci è detta “rigenerazione tissutale guidata” (GTR), tecnica che, mediante l’applicazione di una barriera fisica, detta membrana, consente di escludere le cellule dell’epitelio e del connettivo gengivale durante la fase di guarigione della ferita chirurgica, ottenendo un aumento della quota di tessuto osseo.  Le procedure parodontali rigenerative ad oggi possono essere applicate con risultati clinici altamente prevedibili e con ottimi risultati funzionali ed estetici: riduzione della profondità della tasca, della mobilità dell’elemento dentale coinvolto e delle recessioni gengivali associate.